Umberto Berardi premiato da ISSNAF | Marchetti Collezioni | Negozio d'abbigliamento Foggia
Top
 

Umberto Berardi premiato da ISSNAF

Nato a Troia, Umberto Berardi, è un giovane scienziato che è stato premiato dall’ ISSNAF, fondazione che unisce 4 mila scienziati italiani che lavorano al Nord America.

Berardi è uno dei finalisti del Franco Strazzabosco Award for Engineers degli ISSNAF Award 2016.

Nato a Foggia, 32 anni fa, è attualmente professore associato alla Ryerson University di Toronto, dopo una laurea in Ingegneria Edile-Architettura al Politecnico di Bari, un master a Southampton (in Inghilterra), un dottorato a metà fra Torino e Bari.

Il 17 e 18 ottobre, all’ambasciata italiana a Washington, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana, sono stati premiati 5 giovani scienziati italiani che si sono distinti nella ricerca e nelle università degli Stati Uniti e del Canada.

Tra i cinque giovani scienziati italiani spicca il nome di Umberto Berardi.

Lo scienziato si occupa di materiali innovativi nei sistemi edilizi: in particolare finestre in aerogel, altamente isolanti, o materiale a cambiamento di fase, dalla capacità termica molto elevata.

La sua ricerca è orientata a rendere gli edifici termicamente isolati e in grado di essere vivibili in “regime passivo”, senza aver quindi sempre in funzione macchine (per riscaldare o raffreddare). Una sfida di edilizia a basso impatto ambientale ma non solo, qualcosa di più: il passaggio dalla sostenibilità a quello della resilienza.

“Ringrazio l’Ambasciata italiana a Washington che ospita per il quinto anno consecutivo l’evento annuale di ISSNAF”, commenta il presidente della fondazione Vito M. Campese. “Con questa occasione vogliamo creare un ponte che collega non solo gli Stati Uniti e il Canada con l’Italia, ma anche le generazioni vecchie e nuove dei ricercatori italiani. Lo facciamo sia con i premi, che consegneremo ad un matematico italiano dalla lunga e prestigiosa carriera negli Stati Uniti come Enrico Bombieri e a cinque studiosi sotto i 40 anni che si sono distinti per ricerche avviate in Nord America, sia invitando a parlare le eccellenze dell’industria, della scienza e dell’innovazione delle due sponde dell’Oceano Atlantico”.

“L’Italia vanta un patrimonio straordinario di ricercatori negli Stati Uniti”, ha affermato l’Ambasciatore d’Italia Claudio Bisogniero, “che contribuiscono con le loro ricerche e il loro talento a consolidare l’immagine del nostro paese negli USA e a creare solidi legami di cooperazione tra le due comunità scientifiche. ISSNAF, grazie ad un impegno costante sul terreno e anche all’efficace collaborazione con l’Ambasciata, valorizza con autorevolezza questa dimensione di assoluto rilievo dei rapporti tra Italia e Stati Uniti”.